Abbreviazione di carriera

Riconoscimento crediti superati all'estero

Gli studenti provenienti da Atenei  esteri o che abbiano superato esami presso università estere e che si iscrivono ai corsi di laurea triennale e laurea magistrale del Politecnico di Torino, possono chiedere il riconoscimento degli esami superati nell'Ateneo estero tramite Apply@polito prima di completare l'immatricolazione.

Ecco di seguito alcune regole generali:

  • è possibile inviare la richiesta di riconoscimento una sola volta nella carriera e solo contestualmente all'immatricolazione;
  • gli insegnamenti saranno convalidati SENZA VOTO sino a quando non saranno definiti parametri di ateneo per la conversione dei voti;
  • i crediti riconosciuti ed accettati dai candidati saranno inseriti in carriera nell'anno accademico di richiesta e non saranno tenuti in sospeso per la convalida in anni successivi in modo da favorire (o non sfavorire) l’acquisizione/mantenimento di borse di studio o altri benefici; gli eventuali beneficiari di borse di studio, prima di accettare devono verificare le regole di mantenimento dei benefici[1]

Nel caso la convalida prevedesse una prova integrativa, verrà indicata la parte del programma su cui essa verterà. La prova dovrà essere svolta durante le sessioni di esami e l’insegnamento sarà registrato in carriera solo dopo il superamento del relativo esame, che avrà come data il giorno del superamento dell'insegnamento originale. Qualora fosse prevista una votazione, verrà confermato il voto della carriera precedente. In nessun caso la votazione sarà cambiata. 

Gli insegnamenti riconosciuti con prova integrativa vengono considerati con frequenza acquisita e pertanto devono essere inseriti prioritariamente nel carico didattico, nel quale pesano per un valore in crediti pari alla metà dei crediti assegnati (es.: se un insegnamento da 8 crediti viene convalidato con prova integrativa, nel carico didattico peserà per 4 crediti).

Gli studenti iscritti a un corso di laurea triennale potranno inserire nel carico didattico gli insegnamenti degli anni successivi al primo solo se risulteranno superate le carenze formative del primo anno o se saranno stati convalidati almeno 40 crediti esclusa la lingua inglese. In ogni caso andranno inseriti prioritariamente gli insegnamenti mancanti del 1° anno. Nel caso di carenze, lo studente potrà inserire nel carico didattico esclusivamente gli insegnamenti del primo anno. Le informazioni complete sulle carenze formative e l’aggiornamento del carico sono pubblicate nella Guida dello studente - Carenze formative e aggiornamento del carico.

In ogni caso la carriera dello studente al Politecnico deve includere almeno 60 crediti inclusa la prova finale per i corsi di Laurea triennale ed almeno 50 crediti esclusa la tesi per i corsi di Laurea magistrale, in analogia a quanto previsto per i trasferimenti di studenti da altri Atenei italiani. 

Note operative:

-        studenti con titolo estero che si immatricolano a corsi di laurea e sono in possesso dei requisiti di ammissione[2]:

  1. nella sezione IMMATRICOLAZIONE (prima fase di immatricolazione online http://orienta.polito.it/it/procedura_di_immatricolazione) lo studente indica la volontà di richiedere il riconoscimento degli esami superati in un ateneo estero
  2. inserisce la carriera universitaria nella sezione STUDI COMPIUTI con i singoli insegnamenti superati, i crediti corrispondenti e il voto ottenuto.
  3. allega nella sezione ALLEGATI i seguenti documenti[3]:

a)      certificato dell'università di origine con gli esami superati e i voti ottenuti. Tale certificato deve essere ufficiale, con timbro e firma dell’università. Deve includere informazioni sul sistema universitario estero (crediti, voti ecc.). Se questa informazione non fosse disponibile nel certificato esami, è possibile allegare una dichiarazione ufficiale dell’università estera che contenga le suddette informazioni.

b)      programma dei corsi. È il documento dell’Università che riporta i contenuti dettagliati dei corsi degli esami superati frequentati all'Università. Tale programma deve essere ufficiale e con timbro e firma dell’università.

     4. invia la richiesta cliccando su SUBMIT nella sezione “Riepilogo e conferma”

Per l’anno accademico 2018/19 la scadenza è contestuale alla I fase d’immatricolazione (si vedano i bandi di ammissione).

-        studenti che si immatricolano per l’anno accademico 2018/19 a corsi di laurea magistrale e sono in possesso dei requisiti di ammissione[4]:

  1. nella sezione VALUTAZIONE lo studente indica la volontà di richiedere il riconoscimento degli esami superati in un ateneo estero
  2. inserisce la carriera universitaria nella sezione STUDI COMPIUTI con i singoli insegnamenti superati, i crediti corrispondenti e il voto ottenuto.
  3. allega nella sezione ALLEGATI i seguenti documenti[3]:

a)      certificato dell'università di origine con gli esami superati e i voti ottenuti. Tale certificato deve essere ufficiale, con timbro e firma dell’università. Deve includere informazioni sul sistema universitario estero (crediti, voti ecc.). Se questa informazione non fosse disponibile nel certificato esami, è possibile allegare una dichiarazione ufficiale dell’università estera che contenga le suddette informazioni.

b)      programma dei corsi. È il documento dell’Università che riporta i contenuti dettagliati dei corsi degli esami superati frequentati all'Università. Tale programma deve essere ufficiale e con timbro e firma dell’università.

     4. invia la richiesta cliccando su SUBMIT nella sezione “Riepilogo e conferma”

Per gli studenti che accedono ai corsi di laurea magistrale con titolo estero, la scadenza coincide con il termine per l’immatricolazione (per l'anno accademico 2018/19: 12 ottobre 2018).

La valutazione della richiesta di riconoscimento crediti superati all'estero avviene in due fasi:

PRIMA FASE: le domande sono esaminate dall'Ufficio Mobilità Incoming che verifica i requisiti formali ed amministrativi

SECONDA FASE: la Commissione Accademica valuta la corrispondenza dei programmi tra quelli allegati dell’ateneo estero e quelli del Politecnico ed indica gli eventuali  insegnamenti riconosciuti.

L’esito finale sarà disponibile nella sezione VALUTAZIONI della pagina personale di Apply@Polito. In caso di esito positivo, lo studente dovrà  confermare l’accettazione totale o parziale del riconoscimento direttamente sulla procedura e concludere l’immatricolazione. Una volta confermata l'accettazione, NON sarà più possibile modificare la scelta sugli insegnamenti convalidati.

[1] Gli studenti beneficiari di borsa di studio bandita dal Politecnico nell'ambito dei progetti mobilità Internazionale finanziati dall'Ateneo o da enti esterni, per poter mantenere la borsa di studio, possono accettare un massimo di 30 CFU sui percorsi di Laurea e 20 CFU sui percorsi di Laurea Magistrale.

[2] http://international.polito.it/it/ammissione/futuri_studenti/accesso_ai_corsi_di_laurea/2018_2019

[3] I documenti di cui sopra devono essere ufficiali (con il timbro dell'Istituzione che li ha emessi e la firma del funzionario incaricato) e devono essere redatti in una delle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo o portoghese.

[4] http://international.polito.it/it/ammissione/futuri_studenti/accesso_ai_corsi_di_laurea_magistrale