2016/2017

REQUISITI D'AMMISSIONE

Per iscriversi ai corsi di Laurea del Politecnico di Torino è  indispensabile essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore conseguito al termine di un periodo scolastico di almeno 12 anni.

I candidati in possesso di un diploma straniero possono verificare i requisiti specifici indicatinell’Allegato 1 e Allegato 2.

In particolare, se in possesso di un diploma di High School rilasciato da una scuola statunitense con frequenza di almeno due anni del percorso: è necessario  avere superato (punteggio da 3 a 5) almeno tre “Advanced Placements statunitensi” (APs) attinenti al corso di laurea richiesto. Elenco degli AP approvati dal Politecnico.

Se in possesso di un diploma britannico con frequenza di almeno due anni del percorso: sono necessarie almeno sei promozioni in materie diverse, di cui almeno tre a livello avanzato (A level) attinenti al corso di laurea richiesto. Elenco A LEVEL approvati dal Politecnico.

Se il sistema scolastico pre-universitario di provenienza  termina dopo 10/11 anni di studio, è necessario avere ottenuto:

  • Diploma di studi secondari 
  • Certificato che attesti il superamento di TUTTI gli esami previsti nel I/II anno di università o il conseguimento di un titolo post secondario conseguito in un Istituto Superiore non universitario.

Per i paesi per i quali è previsto un esame di accesso all’università, è obbligatorio anche un certificato che ne attesti il superamento (esempio: Concurso Vestibular, Gao Kao -punteggio minimo 380-, Pruebas de Selectividad, Veveosi Prosvasis, ecc.).

Per accedere ai corsi di Laurea del Politecnico di Torino è necessario superare una prova d’ammissione  rientrando nei posti disponibili e soddisfare i requisiti linguistici previsti per l'anno accademico 2016-17.

Per iscriversi alla prova d’ammissione è necessaria la registrazione tramite l’application form online (APPLY @ POLITO) entro le scadenze definite annualmente.

DOMANDA DI PREISCRIZIONE PER GLI STUDENTI NON UE RESIDENTI ALL’ESTERO

Per iscriversi ai corsi di laurea i cittadini non UE residenti all'estero devono presentare domanda di preiscrizione (Modello A in originale più duplice copia) alla rappresentanza diplomatica italiana (Ambasciata, Consolato, Istituto Italiano di Cultura) nel paese di provenienza, con le modalità indicate dalle norme ministeriali ENTRO IL 7 LUGLIO 2016. 
La domanda può essere presentata per una sola Università e per un unico corso di studi. Si consiglia di verificare subito presso la rappresentanza le modalità di prenotazione dell’appuntamento per la presentazione della domanda di pre-iscrizione. 

I candidati, una volta completata la registrazione nell’application form, potranno scaricare nella propria pagina personale di Apply la conferma di manifestazione di interesse che faciliterà la presentazione della domanda di pre-iscrizione presso la rappresentanza italiana.

L'Ambasciata/Consolato verificherà le condizioni per il rilascio del VISTO per studio.

IMMATRICOLAZIONE

Documentazione necessaria per l’immatricolazione:

  • Diploma di maturità con traduzione ufficiale in lingua italiana;
  • dichiarazione di valore relativa al diploma di maturità rilasciata dalla rappresentanza italiana nel paese in cui è stato rilasciato il titolo;
  • certificato degli AP (titoli statunitensi) o A-level (titoli britannici) e pagelle o dichiarazione della scuola superiore come prova della frequenza dei 2 anni richiesti ai fini dell'immatricolazione (sia per titoli statunitensi che britannici);
  • certificato di lingua richiesto per l’accesso al corso (verificare i REQUISITI LINGUISTICI);
  • passaporto e/o  permesso di soggiorno (se già residente in Italia).

Se il sistema scolastico pre-universitario di provenienza  termina dopo 10/11 anni di studio, è necessario inoltre:

  • un certificato con TUTTI gli esami superati durante il I/II anno accademico con traduzione ufficiale in lingua italiana; oppure diploma di studi post-secondari conseguito presso un Istituto Superiore non universitario con traduzione ufficiale in lingua italiana.
© Politecnico di Torino - Credits