Futuri studenti

Nell’ambito dell’accesso ai corsi universitari, gli studenti vengono così definiti: 

1. studente comunitario si intende il cittadino italiano, o dell’Unione Europea o straniero regolarmente soggiornante in Italia (non richiedente visto) con titolo estero

2. studente equiparato si intende:

-       lo studente di Norvegia, Islanda, Lichtenstein, Svizzera e San Marino;

-       lo studente non comunitario residente in Italia con "carta di soggiorno" o "permesso di soggiorno" per lavoro subordinato o autonomo, motivi familiari, asilo politico, asilo umanitario, motivi religiosi;

-       il personale in servizio nelle Rappresentanze Diplomatiche estere e negli organismi internazionali aventi sede in Italia (accreditati presso lo Stato italiano o la Santa Sede) e relativi familiari a carico limitatamente a coniugi e figli, stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio superiore conseguito in Italia, nonché agli stranieri, ovunque residenti, che sono titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all’estero o delle scuole straniere o internazionali, funzionanti in Italia o all’estero, oggetto di intese bilaterali o di normative speciali per il riconoscimento dei titoli di studio e soddisfino le condizioni generali richieste per l’ingresso per studio (per maggiori informazioni art. 26 legge189/2002);

3. studente contingentato http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/  si intende lo studente non comunitario residente all’estero con titolo estero, che entra in Italia con visto D (immatricolazione Università) in seguito alla domanda di preiscrizione presso la rappresentanza italiana all'estero.

© Politecnico di Torino - Credits